Google Trends: Come usarlo per la ricerca delle parole chiave

I contenuti online sono la principale fonte di informazioni per molte persone, e sapere quali parole chiave devi utilizzare è più importante che mai, ed uno strumento che ti permette di fare ciò è Google Trends.

Che si tratti di una pagina web o di un social, devi effettuare una approfondita ricerca delle parole chiave prima di pubblicare i contenuti.

Un modo per effettuare questa ricerca è attraverso Google Trends

Uno strumento di misurazione dei dati analitici che ti consente di personalizzare le ricerche di termini e frasi pertinenti e di monitorare le tendenze SEO.

Buona lettura!

Google Trends: Cos’è e come funziona Google Trends

Google Trends raccoglie i dati dalle ricerche di Google e ti consente di confrontare la frequenza dei termini di ricerca rispetto ad altre parole chiave simili.

I dati possono essere ordinati per enfasi in tempo reale (gli ultimi sette giorni) o per un intervallo specifico (dal 2004 fino a 36 ore fa, ad esempio). 

Nato come un modo per analizzare e aggregare l’interesse degli utenti in vari argomenti, Google Trends si è trasformato in uno dei più grandi strumenti di big data.

È in grado di offrire, su una scala molto ampia, le ricerche effettuate dal pubblico su determinati eventi e/o argomenti.

Tramite questo strumento, potrai monitorare le tendenze relative ad atteggiamenti sociali, questioni politiche, sport, intrattenimento o qualsiasi altra area ed utilizzarli, ad esempio, per il tuo blog.

I social media manager possono monitorare il successo o la popolarità di atleti, artisti e altri influencer. Gli inserzionisti possono risparmiare tempo e denaro estraendo numeri precisi su ciò che funziona e cosa non funziona su uno stack martech o altri mezzi.

Ad esempio, ecco uno screenshot delle ricerche Google per “Taylor Swift” dal 29 dicembre 2019.

Noterai un picco verso la fine di luglio 2020 quando ha pubblicato il suo album “Folklore”.

google trends Taylor Swift

È possibile ordinare i dati per categoria, tipo, regione o periodo di tempo. Man mano che acquisisci familiarità con Google Trends, potrai utilizzare argomenti di tendenza, previsioni e trovare query correlate per ottimizzare la tua SEO.

Di seguito vedremo come utilizzare Google Trends per la ricerca di parole chiave.

Volume di ricerca delle parole chiave

Il volume di ricerca per parole chiave si riferisce al numero di volte in cui un termine è stato cercato in un determinato periodo di tempo.

Per coloro che si occupano di SEO, questo è fondamentale, poiché il volume di ricerca è in definitiva ciò che indirizza nuovo traffico verso qualsiasi sito.

Google Trends ti consente di inserire qualsiasi frase o parola chiave e visualizzare i grafici di come l’interesse per quell’argomento è aumentato o diminuito nel corso di un qualsiasi periodo di tempo. 

Puoi anche visualizzare l’interesse regionale di un determinato argomento o attività e ispezionare i luoghi in cui è più o meno probabile che vengano cercati. 

Il grafico a linee, che vedi dopo aver effettuato la ricerca di qualsiasi termine, rappresenta un rapporto tra il numero di volte in cui quella parola o frase è stata cercata in relazione al numero totale di ricerche in un dato luogo in un dato momento.

grafico a linee

Di seguito troverai alcuni consigli e Tips su come effettuare la giusta ricerca delle keyword (parole chiave), con Google Trends.

1. Identifica le tendenze stagionali

La maggior parte dei professionisti del marketing desidera pianificare la pubblicazione dei contenuti con largo anticipo e rimanere aggiornati sugli aggiornamenti in termini di popolarità delle parole chiave.

A tal fine, il monitoraggio delle tendenze stagionali tramite Google Trends può aiutarti a sapere quando produrre contenuti che potrebbero essere molto ricercati in concomitanza con particolari periodi dell’anno, come, ad esempio, le vacanze estive. 

Questo strumento, ti offre immagini dettagliate su quando e quanto una determinata parola chiave è stata cercata rispetto alla frequenza con cui viene solitamente cercata in altri periodi dell’anno.

2. Evita parole chiave temporaneamente popolari

Una parola chiave è veramente popolare o è solo una fase passeggera?

Quando hai bisogno di sapere se la parola chiave che le persone stanno cercando è una tendenza legittima o solo uno scoop del momento, Google Trends può aiutarti.

La barra laterale sinistra dello strumento mostra la sezione “Anno di ricerche” in cui puoi esplorare l’interesse di ricerca per argomenti popolari negli ultimi 12 mesi. 

Quando si creano termini di ricerca, è utile evitare quelli che hanno goduto della popolarità della ricerca Google solo durante un periodo di tempo limitato, poiché non forniranno nuovi visitatori durante tutto l’anno.

Un ottimo esempio è “Tiger King”. Rilasciato alla fine di marzo su Netflix, noterai un picco subito prima di Aprile, ma in seguito non ha guadagnando terreno.

dati Tiger King

3. Previsioni di tendenza

L’utilizzo delle previsioni di Google Trends può essere un modo semplice per aiutarti nella ricerca di parole chiave. 

Negli ultimi anni Google ha aggiunto previsioni e dati di tendenza per le parole chiave allo strumento.

Se si prevede che una parola chiave correlata alla tua attività aumenterà del volume di ricerca nei prossimi mesi a un anno, cogli l’opportunità e scegli come keyword quella parola chiave.

4. Query correlate per battere la concorrenza

Oltre agli argomenti correlati, scoprirai anche le Query correlate.

Ti consentono di vedere quali termini di ricerca le persone hanno utilizzato in associazione con quelli che hai inserito.

Questo tipo di informazioni può rivelarsi molto prezioso durante il seeding di parole chiave o la creazione del tuo calendario di contenuti.

Ad esempio, supponi di voler creare un post sul blog riguardante “allenamento per la maratona”.

Puoi utilizzare la sezione delle Query correlate in Google Trends per generare idee per su possibili articoli futuri.

Query correlate in Google Trends

5. Ottimizza la tua strategia SEO locale

Poiché Google Trends può essere perfezionato filtrando per località e sottoregioni specifiche, puoi utilizzarlo per scoprire tendenze locali e perfezionare la tua strategia SEO locale.

Continuando con l’esempio di “allenamento per la maratona” visto sopra, potresti essere sorpreso di vedere quali aree metropolitane effettuano le ricerche più elevate su Google.

Sai bene che queste informazioni sono utilissime quando delineerai la tua strategia SEO regionale.

esempio di ricerca

6. Migliora la tua strategia SEO per i video

Vorresti pubblicare un video tutorial su come utilizzare uno dei tuoi prodotti o servizi e desideri sapere cosa cercano le persone riguardo a quell’argomento?

Quando vuoi che i tuoi post video vengano classificati, l’utilizzo di Google Trends per individuare gli argomenti video più importanti.

Ciò tii permetterà di scrivere titoli e descrizioni più in linea con ciò che le persone inseriscono nella barra di ricerca. 

Puoi farlo cambiando la ricerca per parola chiave dal pulsante di ricerca web di base al pulsante di ricerca di YouTube.

Prendiamo come eesempio la parola chiave “fai da te a casa”.

Quando selezioni “Ricerca su YouTube” dal menu a discesa all’estrema destra, sarai in grado di vedere quando le persone cercano maggiormente quel termine.

Se hai intenzione di lanciare contenuti fai-da-te per la casa, dovresti programmarlo intorno alla fine di Marzo e all’inizio di Aprile.

statistiche contenuti fai-da-te google trends
Conclusione

Google Trends è un utile strumento di ricerca per parole chiave e fornisce una serie di approfondimenti per rafforzare la tua strategia di marketing.

Se desideri ulteriore aiuto con la ricerca per parole chiave, oltre ad altri strumenti di ricerca per parole chiave, assicurati di sfruttare tutto ciò che questo strumento ha da offrire!

Hai già provato Google Trends? Come ti sei trovato?

Lascia un commento qui sotto!

SE L’ARTICOLO TI È PIACIUTO E PENSI POSSA ESSERE UTILE AI TUOI AMICI,
NON ESITARE A CONDIVIDERLO!

I TUOI AMICI TI RINGRAZIERANNO

Altri articoli che potrebbero interessarti
Tutorial Facebook
Tutorial Instagram
Tutorial Twitter
Tutorial Youtube
Tutorial TikTok
Tutorial Linkedin

Dietro le aziende che aumentano il fatturato facendolo sembrare facile, c’è una strategia di marketing digitale che li aiuta a raggiungere gli obbiettivi prefissati. Approfitta adesso del tuo Personal Marketing Assistant ed inizia a raccontare la tua storia di successo

Contatti

Questo sito non fa parte o è approvato da Facebook, Google, Twitter o qualsiasi piattaforma di social media in alcun modo. Tutti i nomi di prodotti, loghi e marchi appartengono ai rispettivi proprietari. Tutti i nomi di società, prodotti e servizi utilizzati in questo sito sono solo a scopo di identificazione. L’uso di questi nomi, loghi e marchi non implica la loro approvazione. FACEBOOK è un marchio di FACEBOOK, Inc. YOUTUBE e GOOGLE sono marchi di GOOGLE, LLC., TWITTER è un marchio di TWITTER, Inc.